Testimonianza di Anna Maria Piraccini in data 11 febbraio 2017

È una persona meravigliosa per come sa gestire questo suo dono divino, per come riesce a sopportare e a soffrire e anche gioire con noi.

Fortuna inestimabile hanno avuto i suoi familiari e i suoi amici più cari ma fortuna inestimabile e indescrivibile abbiamo avuto tutti noi che ci possiamo beare delle sue parole, del suo sostegno e dei suoi sorrisi pur brevissimi. Quando ci saluta e si chiude la sua porta si apre la speranza, la forza; la serenità spesso prende il posto dei nostri malumori.

Quando scendo le scale dello studio cerco di trattenere il profumo che permea tutto l’ambiente. Un profumo che ogni tanto di sera avverto prima di dormire. Vorrei scrivere un libro sulle mie esperienze, vorrei dedicargli scritti e poesie, vorrei farlo conoscere al mondo ma quando mi metto all’opera la mia matita si ferma e non trova parole grandi e adeguate al suo amore.

Grazie sempre a lui e a tutti voi che mi date l’opportunità di conoscerlo meglio e condividere le vostre esperienze.