ISTITUTO DI BIOPSICOTRONICA

di Mario Azzoni s.r.l.

Informazione e consenso in relazione all’attività svolta dal Sig. Mario Azzoni presso l’Istituto di Biopsicotronica

Il Sig. Mario Azzoni chiede il consenso informato come atto attraverso cui il cliente che si rivolge a lui identifica, comprende correttamente ed accetta l’attività da lui svolta. Nel caso in cui il soggetto presentato fosse un minore, il genitore, che dovrà obbligatoriamente accompagnarlo, firmerà tale consenso per lui, assumendosi ogni responsabilità.

  1. Il Sig. Mario Azzoni non è medico e nel suo Istituto di Biopsicotronica non si svolge nessuna attività diagnostica. Viene effettuato sul soggetto soltanto il rilievo quantistico biopsicoscopico di eventuali squilibri bioenergetici, e ciò unicamente attraverso la visualizzazione dell’interessato, senza l’utilizzo di alcun tipo di apparecchiatura, senza che questi debba spogliarsi, né essere manipolato in alcun modo. Onde evitare equivoci, chi intendesse consultare il Sig. Mario Azzoni per altri motivi o con aspettative diverse dal rilievo biopsicoscopico, è invitato a desistere dall’effettuare l’incontro e dal richiedere anche in futuro un appuntamento, che non potrà essergli concesso.
  2. Dopo il rilievo biopsicoscopico, il cliente può sottoporsi, se e quando vorrà, al trattamento bioenergetico. Non si tratta di una prestazione medico-chirurgica, e non deve quindi ad essa essere assimilato. Il Sig. Mario Azzoni, che lo effettua, non può pertanto rilasciare certificazioni o prescrizioni di sorta. Non esiste per il cliente obbligo alcuno: il trattamento può essere seguito regolarmente, o saltuariamente, come pure interrotto in qualsiasi momento e ripreso, a distanza di tempo, senza che sia necessario effettuare un nuovo rilievo. Tuttavia, durante tale trattamento, il cui scopo è unicamente bioenergetico e la cui frequenza dipende dalla volontà del cliente, il Signor Mario Azzoni non può rilevare eventuali nuovi squilibri nel corso del trattamento. Pertanto si raccomanda che il cliente prosegua le indagini mediche tradizionali che reputa necessarie per la propria salute.
  3. Il cliente, che decidesse di sottoporsi volontariamente ai trattamenti bioenergetici, è pregato di non interrompere le cure mediche in atto, in quanto essi non interferiscono in alcun modo con qualsiasi altra terapia. Unicamente il medico curante dell’interessato, o altri di sua fiducia, possono decidere di modificare e/o interrompere, durante e/o dopo il trattamento bioenergetico, eventuali terapie in atto di pertinenza medico-chirurgica. Pertanto chi, di sua iniziativa, intendesse sospendere la terapia medica tradizionale è invitato a non proseguire neppure i trattamenti bioenergetici: essi, infatti, non si pongono in alternativa alla medicina ufficiale e ad essa non possono, né vogliono, sostituirsi.
  4. L’interessato, leggendo e sottoscrivendo quanto sopra, accetta, e conferma di volersi sottoporre a rilevamento biopsicoscopico e all’eventuale trattamento bioenergetico, liberamente. Nel caso di presentazione di un minore, chi sottoscrive quanto sopra, accetta e si assume ogni responsabilità per lui.
   
CCIAA 1157739 MI – TRIB. MI 233223.6266.23 – P.IVA 07437790152